Il Blog di PC-Crash.it

Benvenuto nel nostro blog specialistico dedicato alla ricostruzione degli incidenti stradali e all'analisi forense in generale.

ADAC: oltre il 90% dei conducenti si sente abbagliato alla guida

ADAC: oltre il 90% dei conducenti si sente abbagliato alla guida

Nel presente articolo, tratto dal sito sicurauto.it, sono illustrati i risultati di una ricerca condotta dal club automobilistico tedesco ADAC, dalla quale è emerso che oltre il 90% degli automobilisti tedeschi si sente accecato mentre guida.

Un recente sondaggio condotto dall'ADAC conferma la portata del problema dell'abbagliamento dei conducenti: oltre il 90% degli automobilisti tedeschi riferisce di sentirsi accecato alla guida di un veicolo. Inoltre, tra gli intervistati:

  • soltanto alcuni riportano episodi occasionali;
  • quasi il 50% dichiara di sentirsi abbagliato a volte;
  • il 21% ne subisce regolarmente o addirittura quasi sempre gli effetti.

Invece, per quanto riguarda le fonti luminose a cui sono maggiormente associati tali fenomeni, sono emersi i seguenti risultati:
  1. gli abbaglianti si rivelano la principale fonte di disturbo, indicati dall'82,1% degli intervistati come le fonti più problematiche;
  2. gli anabbaglianti, indicati dal 41% degli intervistati (in molti casi richiederebbero semplicemente una regolazione del fascio luminoso);
  3. i fendinebbia posteriori o retronebbia, indicati dal 26,7% degli intervistati;
  4. l'illuminazione delle biciclette, la quale emerge come un nuovo elemento fastidioso, riferita dall'8,8% dei partecipanti;
  5. infine, le luci diurne sono percepite come le fonti meno problematiche, indicate solamente dal 6,9% degli intervistati.


Di seguito il link dell'articolo completo, tratto dal sito di sicurauto.it.
Corso di Perfezionamento: velocità dei veicoli con...
NAPARS: alcune considerazioni sulle lesioni riport...
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Sei già un Utente? Clicca qui per accedere
Ospite
Mercoledì, 12 Giugno 2024

Cerca nel blog

Di tutto un po'

Più Letti