Il Blog di PC-Crash.it

Benvenuto nel nostro blog specialistico dedicato alla ricostruzione degli incidenti stradali e all'analisi forense in generale.

Metodo delle direzioni conosciute: perché entra in crisi con gli urti frontali

Metodo delle direzioni conosciute: perché entra in crisi con gli urti frontali

​Chi si occupa di ricostruzioni avrà affrontato il calcolo delle velocità per urti pressoché frontali, scoprendo come sia difficile ricostruirli con i metodi a ritroso, perché le velocità stimate variano di decine di km/h anche per piccole variazioni degli angoli pre-urto. Ma come mai accade?

Continua a leggere
1233 Visite
0 Commenti

CDR Bosch e nuvole di punti: combinazione vincente per il calcolo delle velocità

CDR Bosch e nuvole di punti: combinazione vincente per il calcolo delle velocità

​L'utilizzo combinato del CDR Bosch e delle nuvole di punti dà una nuova linfa al metodo di Mc-Henry per il calcolo delle velocità di collisione. In origine, il metodo richiedeva al ricostruttore di determinare il PDOF e le energie di deformazione dall'analisi dei danni, e questo introduceva una certa incertezza nei risultati dei calcoli. Con l'avvento del CDR Bosch, questa "stima" non è più necessaria, rendendo l'analisi molto più oggettiva.

Continua a leggere
Commenti recenti
Mattia Sillo
Ciao Francesco. Nell'esempio che hai riportato, nel calcolare il delta-V dello Scooter da quello della Toyota quale massa hai usat... Leggi tutto
Venerdì, 22 Ottobre 2021 14:21
Francesco Del Cesta
Ciao Mattia grazie per il tuo commento. Sulla prima parte, ho usato la massa combinata dello scooter e del conducente. Per quanto ... Leggi tutto
Lunedì, 25 Ottobre 2021 07:44
792 Visite
2 Commenti

Le riviste IMPACT disponibili per il download sul sito ASAIS-EVU Italia

Le riviste IMPACT disponibili per il download sul sito ASAIS-EVU Italia

In un articolo del luglio 2018 avevamo già parlato della convenzione fra ITAI (Institute of Traffic Accident Investigators) ed EVU Europa, per la distribuzione gratuita della rivista Impact ai Soci. Da aprile 2021 le riviste sono disponibili anche sul sito web del country group italiano ASAIS-EVU Italia, all'interno della sezione "Documenti". Le riviste raccolgono studi molto interessanti, il cui elenco è raccolto all'interno dell'articolo.

Continua a leggere
880 Visite
0 Commenti

La storia della ricostruzione: 5 cose che non tutti sanno

La storia della ricostruzione: 5 cose che non tutti sanno

La ricostruzione degli incidenti stradali è una di quelle materie che si impara sul campo, perché ad oggi non esiste un programma di formazione specifico ne a livello di scuola dell'obbligo ne a livello universitario. Sono quindi rare le opportunità di conoscere le origini di questa disciplina e la sua storia, ricca di aneddoti interessanti ma che pochi conoscono.

Continua a leggere
1289 Visite
0 Commenti

iPad equipaggiato con Lidar: funzionamento e prime impressioni

iPad equipaggiato con Lidar: funzionamento e prime impressioni

Il nuovo iPad Pro, uscito nel 2020, è stato equipaggiato con un Lidar (Laser Imaging Detection and Ranging) divenendo di fatto il primo tablet dotato di un sistema di misura laser. Potrà trovare applicazioni nel campo dell'infortunistica stradale? In questo breve articolo riportiamo i nostri risultati dopo 5 mesi di utilizzo.

Continua a leggere
2606 Visite
0 Commenti

Utilizzare i dati del cronotachigrafo - nuovo tutorial per PC-Crash

Utilizzare i dati del cronotachigrafo analogico - nuovo tutorial per PC-Crash

​Salvo casi particolari, la traiettoria di un autoarticolato che collide contro una vettura (o un veicolo a due ruote o un pedone) rimane sostanzialmente invariata dopo l'urto. Partendo da questa considerazione i dati di un cronotachigrafo possono essere vantaggiosamente utilizzati per ricostruire la velocità dell'autoarticolato al momento dell'impatto e per analizzarne gli spostamenti pre-urto.

Continua a leggere
677 Visite
0 Commenti

La pericolosità dell'abitudine nell'analisi tecnica

La pericolosità dell'abitudine nell'analisi tecnica

Durante il nostro lavoro di ricostruttori ci sono formule e procedure che affrontiamo in modo ricorrente e che applichiamo nella maggior parte dei casi che trattiamo. Questo agire abitudinario può però rivelarsi pericoloso, perché piano piano la formula crea nella nostra mente un concetto assoluto, che smettiamo di analizzare con spirito critico.

Continua a leggere
893 Visite
0 Commenti

Analisi dell'incendio di un'autoveicolo: confronto tra vetture tradizionali ed elettriche

Analisi dell'incendio di un'autoveicolo: confronto tra vetture tradizionali ed elettriche
Poiché i sistemi di accumulo dell'energia rappresentano le nuove tecnologie chiave nello sviluppo dei veicoli elettrici (EV), i rischi che ne derivano devono essere esaminati attentamente, Pertanto, al fine di valutare attentamente tali rischi connessi alla mobilità elettrica, un gruppo di ricercatori francesi ha realizzato dei test sperimentali al fine di analizzare le conseguenze di un'incendio su un veicolo tradizionale ed uno con motorizzazione elettrica. In particolare, mentre gli andamenti dell'HHR (heat release rate - velocità di rilascio del calore) hanno mostrato differenze piuttosto lievi, sono state riscontrate sensibili quantità di HF rilasciate dalla combustione di veicoli EV, dotate di pacchi batterie agli ioni di litio.
Continua a leggere
442 Visite
0 Commenti

Analisi dei quadri strumenti motociclistici nella ricostruzione degli incidenti stradali

Analisi dei quadri strumenti motociclistici nella ricostruzione degli incidenti stradali
L'obiettivo del progetto, presentato alla 28° conferenza annuale di EVU Europa (2019) e sviluppato da Christopher Goddard, è stato quello di valutare se le informazioni ottenibili dall'analisi di tali elementi possano fornire utili elementi per la ricostruzione di incidenti stradali. In particolare, dall'analisi di numerosi crash test svolti negli USA e nel Regno Unito, è emerso come dalle letture dei quadri installati su motocicli di produzione europea ed americana sia possibile ottenere dati generalmente attendibili, per l'elevata capacità dei motori stepper collegati agli indicatori di tali dispositivi di mantenere costante la posizione in assenza di alimentazione.

Continua a leggere
431 Visite
0 Commenti

Analisi numerica delle condizioni di impatto toracico in collisioni tra motocicli ed autoveicoli

Analisi numerica delle condizioni di impatto toracico in collisioni tra motocicli ed autoveicoli

Il presente articolo, elaborato da Oscar Cherta Ballester, Maxime Llari, Catherine Masson, Pierre-Jean Arnoux e presentato alla 28° conferenza annuale di EVU europa (anno 2019), è stato analizzato il problema della vulnerabilità del torace dei motociclisti in collisioni tra motoveicoli ed autovetture. A tale scopo, sono stati sviluppati modelli multibody in grado di valutare l'entità delle lesioni su diverse zone del torace. In particolare,le lesioni di maggiore severità sono state riscontrate in corrispondenza delle regioni laterali e frontale del torace e per velocità di impatto comprese tra 5 e 13 m/s.

Continua a leggere
954 Visite
0 Commenti

Cerca nel blog

Di tutto un po'

Più Letti