Il Blog di PC-Crash.it

Benvenuto nel nostro blog specialistico dedicato alla ricostruzione degli incidenti stradali e all'analisi forense in generale.

Le novità della versione 14.1 di PC-Crash

Le novità della versione 14.1 di PC-Crash

In occasione del convegno internazionale DSD 2023 è stata presentata la versione 14.1 del programma con tante interessanti novità per il quotidiano utilizzo lavorativo.  All'interno dell'articolo l'elenco delle novità e il video della presentazione. La presentazione in formato PDF e in formato powerpoint è scaricabile da questo link.





Nuovo modello di calcolo multi-body 

E' stato sviluppato un nuovo modello di calcolo multi-body di tipo PBD (position based dynamic), in cui l'interazione tra i corpi è calcolata in base alla conservazione della quantità di moto. Tale metodologia, di recente introduzione, si sta diffondendo rapidamente per la sua semplicità computazione che non comporta comunque una riduzione della precisione di calcolo. Utilizzando il modello PBD è possibile simulare in modo semplice situazioni particolari quali ad esempio un veicolo che urta e danneggia un muro in mattoni,


Nuovi modelli di motocicli multi-body 

Sono stati inseriti 6 nuovi modelli di motocicli e scooter multi-body (da utilizzare con il classico sistema non PBD), inclusi dietro gentile concessione dei colleghi Francesco Balzaretti (Italia) e Massimo Dalessi (Svizzera) che li hanno sviluppati.


​Poggiatesta attivo per la simulazione degli occupanti

Il modello di sedile per la simulazione multi-body degli occupanti è adesso disponibile anche nella versione con poggiatesta attivo. E' possibile personalizzare il funzionamento del poggiatesta, variandone il tempo di movimento, la velocità relativa raggiunta rispetto allo schienale e la massima distanza di spostamento.


​Estensione della funzionalità Mappe / GPS

La versione 14.0 aveva introdotto la possibilità di caricare direttamente mappe satellitari nell'area di lavoro e di utilizzare i dati di telemetria registrati da strumenti GPS o da piattaforme inerziali. PC-Crash 14.1 estende queste possibilità permettendo di:

  • definire fornitori di mappe on-line personalizzati;
  • ricavare la posizione GPS di interesse caricando le fotografie di una scena;
  • visualizzare la posizione di scatto (da GPS) di una serie di fotografie;
  • importare i dati GPS e inerziali registrati da una Go Pro caricando direttamente il filmato della camera (durante l'anno il programma sarà aggiornato per consentire di visualizzare anche il filmato direttamente in PC-Crash).



 Creazione di ortofoto

Dall'interno dell'interfaccia è adesso possibile creare una ortofoto di quanto visibile nella scena. La funzione può essere utile ad esempio per creare una bitmap da incollare sul poligono di pendenza o per visualizzare in pianta il rilievo da nuvola di punti senza la necessità di avere la nuvola attiva. 


​Miglioramento dell'ambiente 3D

Il menù dell'ambiente 3D è stato rivisto con l'introduzione della barra multifunzione, per semplificare la navigazione tra i vari comandi. La funzionalità camera flight è stata estesa per supportare anche camere definite con una posizione relativa rispetto a un veicolo. In questo modo sarà possibile mostrare in modo semplice il punto di vista di un conducente che muove il proprio sguardo all'interno del veicolo.


​Sorgenti luminose temporizzate

E' adesso possibile definire sorgenti luminose temporizzate, che possono quindi rappresentare:

  • luci di STOP;
  • luci di retromarcia;
  • luci di direzione;

tutte configurabili in base alle manovre compiute dai conducenti​


​Ulteriori novità

Nel database dei veicoli è possibile ricercare uno specifico modello tramite i codici HSN/TSN. Ad esempio una vettura BMW 318d touring, 105kw, 1995cc, anno 2007 potrà essere ricercata rapidamente con il codice 0005/ALQ (0005 è il codice HSN che identifica la casa BMW, ALQ è il codice che identifica lo specifico modello prima richiamato). Il database dei veicoli è stato aggiornato con l'aggiunta di circa 6500 nuovi modelli (inclusi gli allestimenti). Sono poi stati introdotti nuovi modelli 3D, nuovi crash-test nel database Recon Data e nuove immagini dei veicoli con indicazione di scala (stecca metrica) per l'analisi della compatibilità dei danni.

Crash test NHTSA: cinque stelle per la Volkswagen ...
Anas: nuovi guardrail salva-motociclisti con prote...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti 1

Francesco Balzaretti il Mercoledì, 05 Aprile 2023 05:57

Ringrazio Francesco Del Cesta per la citazione.
Lieto di poter condividere con i colleghi di tutto il mondo i modelli Multibody sviluppati.

Ringrazio Francesco Del Cesta per la citazione. Lieto di poter condividere con i colleghi di tutto il mondo i modelli Multibody sviluppati.
Sei già un Utente? Clicca qui per accedere
Ospite
Sabato, 20 Aprile 2024

Cerca nel blog

Di tutto un po'

Più Letti