Il Blog di PC-Crash.it

Benvenuto nel nostro blog specialistico dedicato alla ricostruzione degli incidenti stradali e all'analisi forense in generale.

Valutazione dei controlli tecnici su veicoli commerciali con massa superiore ai 7500 kg: risultati delle ispezioni su strada

Valutazione dei controlli tecnici su veicoli commerciali con massa superiore ai 7500 kg: risultati delle ispezioni su strada

In questo articolo, presentato alla 27° conferenza annuale di EVU-Europa (anno 2018), gli autori (Zoran Lulic, Goran Pejic, Goran Zovak, Tomislav Škreblin e Krunoslav Ormuž1) hanno affrontato il problema dell'analisi dello stato di manutenzione dei veicoli commerciali pesanti (con massa al di sopra dei 7500 kg) circolanti in Croazia. Al fine di fornire un quadro generale della situazione, gli autori hanno dunque analizzato dati relativi a test svolti su veicoli reali, definendo preoccupanti statistiche a livello globale.


Al fine di garantire livelli di sicurezza adeguati su autobus, autocarri e rimorchi con una massa superiore a 7 500 kg, in Croazia sono previsti controlli tecnici obbligatori regolari ogni 12 mesi, ed ulteriori controlli periodici che dipendono dall'età dei veicoli. In particolare, i veicoli che hanno dai 2 ai 7 anni devono essere testati ogni 6 mesi, mentre i veicoli di età superiore a 7 anni ogni 3 mesi.

Innanzitutto, gli autori hanno preso in esame statistiche relative ai controlli tecnici obbligatori effettuati nel 2014, svolti su un totale di 34290 camion e autobus e su 17461 rimorchi. Dalle analisi di tali dati, sono state riscontrate caratteristiche tecniche carenti sul 23,4% degli autobus, sul 24,2% dei camion e sul 14,8% dei rimorchi. A seguito di circa 61906 controlli tecnici periodici eseguiti, sono stati riscontrati evidenti difetti tecnici su autobus nel 27,9% dei casi, su camion nel 23,1% dei casi e su rimorchi nel 22,3% dei casi.

L'obiettivo della presente ricerca è quello di stabilire la quota reale di autobus, camion e rimorchi mal funzionanti con una massa massima autorizzata di oltre 7500 kg e, sulla base di tali risultati, definire raccomandazioni scientificamente fondate per la frequenza periodica dei controlli tecnici obbligatori su tali mezzi.

A seguito dell'elaborazione dei dati svolta dagli autori, è stato verificato che quando si tratta di controlli tecnici periodici, sono state riscontrate evidenti carenze nelle caratteristiche tecniche dei veicoli in circa il 25% dei casi, mentre le ispezioni su strada hanno evidenziato carenze nel 48% dei casi (ovvero, i veicoli regolari in circolazione ha un livello di carenza praticamente due volte superiore rispetto ai veicoli regolarmente sottoposti a periodici controlli tecnici!).


Di seguito è riportato il link del sito della 27° conferenza annuale di EVU-Europa (2018)

Schizzo di campagna & restituzione grafica
Primi passi per usare PC-Crash - Modulo 1 - Scisci...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti 2

Mario Sacco il Lunedì, 17 Giugno 2019 16:31

Nell'ambito del tema relativo ai controlli sui veicoli commerciali con massa superiore a 7500 kg, richiamo l'attenzione sulla direttiva 2014/47/UE relativa ai controlli tecnici su strada dei veicoli commerciali circolanti nell'Unione con massa superiore a 3500 kg. Tale direttiva è stata recepita in Italia con decreto 215 del 19/05/2017. Nella direttiva, l'art. 13 prevede controlli anche in merito al fissaggio del carico che a livello europeo risulta causa o concausa del 25% degli incidenti stradali per tali veicoli. La norma richiama la EN 12195-1,2,3,4 circa la tecnica da adottare per il fissaggio. Peraltro negli extra di PC Crash è prevista una parziale applicazione di tale norma. Il tema non è estraneo al ricostruttore il quale potrebbe essere chiamato a rispondere a quesiti circa la responsabilità delle figure coinvolte in sinistri che hanno visto il carico come protagonista. In base al Decreto 286/05, infatti, varie sono le figure che, insieme all'autista, possono essere chiamate a rispondere dell'evento incidentale.
La normativa prevede la redazione di un piano di carico e di fissaggio e calcoli da esegire per il dimensionamento dei sistemi di ritenuta del carico sul veicolo.
Mario Sacco

Nell'ambito del tema relativo ai controlli sui veicoli commerciali con massa superiore a 7500 kg, richiamo l'attenzione sulla direttiva 2014/47/UE relativa ai controlli tecnici su strada dei veicoli commerciali circolanti nell'Unione con massa superiore a 3500 kg. Tale direttiva è stata recepita in Italia con decreto 215 del 19/05/2017. Nella direttiva, l'art. 13 prevede controlli anche in merito al fissaggio del carico che a livello europeo risulta causa o concausa del 25% degli incidenti stradali per tali veicoli. La norma richiama la EN 12195-1,2,3,4 circa la tecnica da adottare per il fissaggio. Peraltro negli extra di PC Crash è prevista una parziale applicazione di tale norma. Il tema non è estraneo al ricostruttore il quale potrebbe essere chiamato a rispondere a quesiti circa la responsabilità delle figure coinvolte in sinistri che hanno visto il carico come protagonista. In base al Decreto 286/05, infatti, varie sono le figure che, insieme all'autista, possono essere chiamate a rispondere dell'evento incidentale. La normativa prevede la redazione di un piano di carico e di fissaggio e calcoli da esegire per il dimensionamento dei sistemi di ritenuta del carico sul veicolo. Mario Sacco
Francesco Del Cesta il Martedì, 18 Giugno 2019 07:40

Ciao Mario,
ti ringrazio per il tuo commento.

Francesco

Ciao Mario, ti ringrazio per il tuo commento. Francesco
Sei già un Utente? Clicca qui per accedere
Ospite
Lunedì, 14 Ottobre 2019

Cerca nel blog

Più Letti