Il Blog di PC-Crash.it

Benvenuto nel nostro blog specialistico dedicato alla ricostruzione degli incidenti stradali e all'analisi forense in generale.

Mini-riforma al codice della strada: tante le novità in discussione.

Mini-riforma al codice della strada: tante le novità in discussione.

Dal 28 gennaio è in discussione presso la camera la riforma del Codice della Strada, che precede tra le novità più importanti il divieto di fumo in auto per il guidatore, l'innalzamento dei limiti di velocità a 150 chilometri orari in alcuni tratti autostradali e una stretta drastica sull'uso del cellulare alla guida. Per quanto riguarda il tema dell'innalzamento dei limiti di velocità autostradali, da parte del presidente di ASAPS (associazione sostenitori e amici della polizia stradale) sono state sollevate critiche molto pesanti.


Vediamo di seguito quali sono le novità introdotte al CdS dalla presente riforma, attualmente in discussione alla camera:


1. Innalzamento del limite in alcuni tratti di autostrada

A riproporre l'emendamento in Aula sull'innalzamento della velocità a 150 chilometri orari nelle autostrade a tre corsie sarà la Lega ma il governo e la maggioranza dovrebbero votare contro. 

Sul tema sono state molto critiche le parole espresse da Giordano Biserni, presidente di ASAPS, il quale riporta in un suo comunicato stampa quanto segue: "Correremo di più per fermarci poi più spesso in coda. È matematico: più velocità più tamponamenti, più interruzioni in coda. L'aumento della velocità servirà per consumare di più e inquinare di più! Di questi tempi??! Saremmo l'unico Paese del mondo che vuole alzare i limiti!! L'unico!! Almeno avremmo un primato quello della più alta velocità in un momento in cui aumentano anche le vittime !! Ci sarà poi forse da rivedere completamente il sistema del prelievo punti patente. Infatti allo stato delle cose arriveremo all'assurdo che potremo andare fino a 200 km/h (200-5%=190 e siamo entro i 40 km oltre il limite) con appena il prelievo di 3 punti. Così ne toglieremo 5 a chi non allaccia le cinture e fa male solo se stesso e ne toglieremo 3 a chi rischia di massacrare gli altri, andando a 200 km/h di media, pagando se gli va male, appena 173 euro che si riducono ad appena 121,10 se si paga entro 5 giorni, e appunto 3 punti, quando il 90 % dei patentati ne ha a disposizione 30!".


2. Ritiro della patente per chi usa il cellulare alla guida

Il governo dovrebbe poi presentare un emendamento circa il ritiro della patente per chi usa il telefonino alla guida.


3. Parcheggio nelle aree di ricarica dei veicoli elettrici e parcheggi rosa

Tra le altre modifiche al Codice in esame ci sono sanzioni previste per chi parcheggia o sosta negli spazi di ricarica dei veicoli elettrici: verranno decurtati due punti dalla patente. In arrivo anche i parcheggi rosa per donne in stato di gravidanza o accompagnate da bambini con età non superiore ai due anni. Si tratta di una misura già presente in alcune realtà locali che potrebbe essere ampliata a livello nazionale.


4. Multa per il guidatore se un passeggero non mette la cintura

Il conducente dovrà fare poi attenzione che il passeggero abbia la cintura di sicurezza allacciata, infatti il nuovo Codice della Strada prevede una multa anche per il guidatore in caso di mancato uso della cintura da parte del passeggero.


5. Tutte le novità per le biciclette

Nel nuovo Codice potrebbero essere introdotte alcune novità per le biciclette. Prima su tutte la "strada ad alta intensità ciclistica", definita "strada a traffico promiscuo utilizzata e frequentata da un numero rilevante di ciclisti" e la "strada 30", ovvero quella in cui il limite è di 30 chilometri orari. Su queste strade, le bici potranno circolare a doppio senso. Potrebbe poi essere introdotto l'obbligo di strutture porta-bici sugli autobus pubblici. Infine potrebbe arrivare la cosiddetta "casa avanzata": una linea di arresto più avanzata rispetto a quella degli altri veicoli.


6. La "zona scolastica"

Tra le possibili novità c'è anche la istituzione della "zona scolastica", un'area vicina a scuole e asili dove i Comuni potranno imporre il limite dei 30 orari e altri provvedimenti per tutelare la sicurezza delle famiglie.


7. Altro
Sono infine in discussione altre modifiche, quali: possibile introduzione del divieto di fumo in auto, una durata minima di 3 secondi della luce gialla dei semafori e l'obbligo per i veicoli a motore destinati al trasporto merci di dotarsi di sistemi per la guida.assistita.



Di seguito sono riportati il link dell'articolo publicato da tg24.sky.it e del comunicato stampa di ASAPS.

La Fotogrammetria digitale nella ricostruzione deg...
CRASH TEST DSD 2020

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Sei già un Utente? Clicca qui per accedere
Ospite
Mercoledì, 12 Agosto 2020

Cerca nel blog

Di tutto un po'

Più Letti