Il Blog di PC-Crash.it

Benvenuto nel nostro blog specialistico dedicato alla ricostruzione degli incidenti stradali e all'analisi forense in generale.

Nasce a Pisa nel 1986 e dal 2002 inizia ad occuparsi di ricostruzioni cinematiche e perizie ergonometriche all’interno dello Studio del padre, Andrea Del Cesta.

Nel 2005 si iscrive al corso di Laurea in Ingegneria Elettronica presso l’Università di Pisa, dove consegue la Laurea Magistrale nel 2012 con votazione di 110/110. Nel mese di ottobre 2015 termina il percorso di Dottorato di Ricerca in Microelettronica Analogica presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa.

Dal 2015 è il responsabile in Italia per l’assistenza tecnica e la formazione relativamente al software per la ricostruzione degli incidenti stradali PC-Crash ed è ad oggi referente IBB per il sistema CDR Bosch. Lavora come Consulente per Privati, Avvocati, Agenzie di Infortunistiche e Tribunali su tutto il territorio italiano.

Nel 2020 pubblica il suo primo libro, "Il Manuale dell'Accertamento Tecnico nel Sinistro Stradale" ed inizia l'attività di Prof. a Contratto per l'esame di "Ricostruzione degli Incidenti Stradali" nel corso di Laurea in Ingegneria dei Veicoli presso l'Università di Pisa.

PDOF, velocità relativa e Δv: facciamo chiarezza

PDOF, velocità relativa e Δv: facciamo chiarezza

​Nel vasto mondo di internet si trovano le più disparate formule, alcune dal sapore magico, per collegare il Δv dei veicoli alla velocità relativa all'urto e alla PDOF, ma nella maggior parte dei casi tutte queste relazioni servono solo a confondere le idee. In questo articolo un piccolo riassunto per fare chiarezza.

Continua a leggere
Tag:
754 Visite
0 Commenti

Sfatiamo un mito: NON esistono il metodo dell'energia e il metodo della quantità di moto

Sfatiamo un mito: NON esistono il metodo dell'energia e il metodo della quantità di moto

Spesso leggiamo di ricostruzioni eseguite con il metodo dell'energia o di ricostruzioni eseguite con il metodo della quantità di moto. Ma in realtà non esiste UN metodo dell'energia o UN metodo della quantità di moto. La conservazione dell'energia e la conservazione della quantità di moto sono due principi fisici che valgono sempre. Quindi CONTEMPORENEAMENTE devono essere applicati. Vediamo come!

Continua a leggere
Tag:
808 Visite
0 Commenti

Sfatiamo un mito: le velocità in urto frontale non si sommano

Sfatiamo un mito: le velocità in urto frontale non si sommano

​Come spesso capita, anche nel settore della ricostruzione dei sinistri stradali sono diffuse credenze legate a concetti apparentemente intuitivi ma che, se analizzati, risultano errati. Una delle credenze più radicate è sicuramente quella legata all'urto frontale fra due veicoli di stessa massa, che si ritiene equivalere ad un urto contro muro a velocità doppia. Ma così non è e nell'articolo dimostreremo in tre diversi modi il motivo.

Continua a leggere
Tag:
6214 Visite
0 Commenti

La precisione del DeltaV misurato dagli EDR (Event Data Recorder)

La precisione del DeltaV misurato dagli EDR (Event Data Recorder)

Gli Event Data Recorder (EDR) registrano molte informazioni inerenti alla dinamica di un veicolo, fra cui il cambio di velocità (DeltaV) subito nella collisione, elemento fondamentale per la ricostruzione dell'evento. Ma quanto è affidabile il dato registrato da questi dispositivi? Un recente articolo, pubblicato sulla rivista IMPACT (edizione estate 2021) a firma di Craig Wilkinson, David King, Gunter Siegmund, ha mostrato come l'errore di misura sia tipicamente inferiore ai 5 km/h per DeltaV nell'intervallo 20-55 km/h.

Continua a leggere
904 Visite
0 Commenti

iPhone 13 Pro con lidar: scansione dei veicoli e delle scene

iPhone 13 Pro con lidar: scansione dei veicoli e delle scene

In questo articolo del 17 marzo 2021 avevamo parlato del funzionamento del sistema Lidar integrato nell'iPad Pro, che ci aveva lasciato con qualche riserva. Con i nuovi iPhone Pro il sistema è stato notevolmente migliorato ed è diventato un valido strumento per il rilievo delle deformazioni ai veicoli. All'interno dell'articolo è presente un video che mostra come effettuare le scansioni e i risultati che si possono ottenere.

Continua a leggere
3417 Visite
0 Commenti

Finalmente ufficiale il nuovo Regolamento Europeo sui Dispositivi EDR

Finalmente ufficiale il nuovo Regolamento Europeo sui Dispositivi EDR

Il regolamento europeo 2022/545 del 26 gennaio 2022, che estende il precedente regolamento 2019/2144,  è stato finalmente ufficializzato e contiene importanti novità per quanto concerne i sistemi EDR. In particolare è stata stabilita l'obbligatorietà di rendere accessibili i dati dei dispositivi ed è stato ampliato l'elenco dei dati che dovranno essere resi disponibili.

Continua a leggere
950 Visite
0 Commenti

Le tracce di vernice nella compatibilità dei danni

Le tracce di vernice nella compatibilità dei danni

​Nell'analisi della compatibilità dei danni leggiamo spesso pareri negativi per il mancato trasferimento di vernice fra le carrozzerie delle due vetture coinvolte. Ma siamo sicuri che sia così?

Continua a leggere
2027 Visite
0 Commenti

File Excel per creare il percorso KML di un veicolo dai dati GPS

File Excel per creare il percorso KML di un veicolo dai dati GPS

Per gli utenti PC-Crash e per chi ha frequentato i nostri corsi sulle scatole nere, abbiamo realizzato un tool Excel per ricavare il percorso di un veicolo a partire da una lista di posizioni GPS. Il tool, disponibile per il download direttamente dal sito, sfrutta il software gratuito GPS Babel per convertire le posizioni GPS (ricavate ad esempio da una scatola nera) in un file KML che può essere visualizzato in modo semplice ed immediato in Google Earth.

Continua a leggere
2089 Visite
0 Commenti

Accelerometri e Giroscopi: ricostruire il percorso di un veicolo con i dati delle scatole nere

Accelerometri e Giroscopi: ricostruire il percorso di un veicolo con i dati delle scatole nere

Una interessante applicazione delle scatole nere più moderne installate dalle Compagnie di Assicurazione è la possibilità di ricostruire il percorso di un veicolo utilizzando i dati degli accelerometri e dei giroscopi. Vediamo come fare.

Continua a leggere
1728 Visite
0 Commenti

Metodo delle direzioni conosciute: perché entra in crisi con gli urti frontali

Metodo delle direzioni conosciute: perché entra in crisi con gli urti frontali

​Chi si occupa di ricostruzioni avrà affrontato il calcolo delle velocità per urti pressoché frontali, scoprendo come sia difficile ricostruirli con i metodi a ritroso, perché le velocità stimate variano di decine di km/h anche per piccole variazioni degli angoli pre-urto. Ma come mai accade?

Continua a leggere
2298 Visite
0 Commenti

Cerca nel blog

Di tutto un po'

Più Letti