Il Blog di PC-Crash.it

Benvenuto nel nostro blog specialistico dedicato alla ricostruzione degli incidenti stradali e all'analisi forense in generale.

EES - lo sappiamo davvero stimare?

​Il "Netherland Forensic Institute" ha promosso una interessante ricerca per rispondere alla domanda: come tecnici quanto siamo in grado di stimare i valori di EES di un veicolo danneggiato? I risultati sono sorprendenti.

Collaborative study on the estimation of EES-values

Aart Speck, Netherland Forensic Institute

​Cosa accadrebbe se chiedessimo a un gruppo di consulenti esperti di stimare i valori di EES associati alle deformazioni di veicoli incidentati? Otterremo risultati accurati ed omogenei? La risposta è .................. NO!

Al gruppo di esperti selezionato dal Netherland Forensic Institute"  sono state mostrate fotografie di veicoli utilizzati in crash-test, ed ad ogni esperto è stato chiesto di:

  • indicare quale valore di EES secondo loro era più vicino a quello reale;
  • indicare il valore di EES minimo che può essere associato alle deformazioni;
  • il valore di EES massimo che può essere associato alle deformazioni.

Ad ogni partecipante è stata data una settimana di tempo per rispondere, al termine della quale tutti le risposte sono state confrontate per creare delle statistiche (esempio nella seguente immagine).

​Nella immagine precedente, ciascun punto rosso rappresenta la stima del valore di EES fatta da un esperto. Le linee verdi e grigie rappresentano l'intervallo di stima, fra massimo e minimo. Le linee blu rappresentano l'intervallo di EES misurato sperimentalmente per il veicolo.

Come possiamo vedere, quasi nessun esperto ha indicato un valore corretto (cioè con punto rosso all'interno del rettangolo blu), e quasi tutti gli esperti hanno sovrastimato il valore.


Dopo l'analisi statistica, a ciascun esperto sono stati indicati i valori di EES corretti, e successivamente, a ciascun esperto sono stati presentati nuovi casi per cui stimare l'EES. Al termine della fase sperimentale, è stata redatta l'interessante statistica riportata nell'immagine successiva.

Risultati dell'analisi statistica delle stime dei valori di EES

Il grafico mostra:

  • sull'asse-x la larghezza dell'intervallo (fra EES minimo ed EES massimo) indicato in media da ciascun esperto nelle varie prove;
  • sull'asse-y il numero di volte (in %) per cui l'esperto ha indicato l'intervallo corretto;
  • nell'area del grafico, ciascun numero rappresenta il codice assegnato all'esperto.

Dal grafico, possiamo quindi capire, per ciascun esperto, quale è in media l'intervallo di EES indicato e quanto volte questo esperto ha risposto correttamente.

Cosa ci dice il grafico? 

​Come era ragionevole aspettarsi, il grafico ci dice che più grande è l'intervallo di stima indicato, maggiore è la percentuale di stime corrette, e viceversa. Ovviamente questo risultato non sorprende. Ma ciò che invece stupisce è rappresentato dalla linea tratteggiata nell'area del grafico.

La linea tratteggiata rappresenta infatti la soglia oltre cui nessun esperto è riuscito a stimare correttamente i valori di EES. 

Guardando il grafico, vediamo che nessun esperto è riuscito a dare più del 50% di risposte corrette, con un intervallo di stima inferiore ai 7 km/h, in altre parole:

dal lavoro di ricerca, possiamo aspettarci che, in media, se un esperto stima i valori di EES di un veicolo dando un intervallo di confidenza inferiore o uguale a7 km/h, una volta su 2 sbaglia!!!!!!!

Un risultato sorprendente! 

Elenco di veicoli interfacciabili con il sistema C...
Tutorial su PC-Crash. Quali temi vorreste?

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Sei già un Utente? Clicca qui per accedere
Ospite
Venerdì, 24 Maggio 2019

Cerca nel blog

Più Letti